Notizie

Elba senza veterinari: muore il cane Oscar

By
Daniela

Una donna residente all'Isola d'Elba, Sara Marchiani, ha perso il suo amato cane Oscar a causa della mancanza di risposta dei veterinari locali. Il cane si è ammalato alle 20:40 di martedì sera e la padrona ha tentato di contattare otto veterinari sull'isola, ma nessuno ha risposto. Marchiani ha poi deciso di prendere il primo traghetto il giorno dopo per recarsi presso una clinica veterinaria a San Vincenzo (Livorno), ma purtroppo il cane è morto durante il tragitto.

Marchiani ha espresso la sua frustrazione su Facebook, pubblicando uno screenshot delle numerose chiamate effettuate ai veterinari. "Se un cane sta male alle 20:40 di un martedì sera su quest'isola muore. Nessuna risposta. Oscar mi è morto stamattina sulla nave delle 5 durante un disperato tentativo verso la clinica di San Vincenzo. Dire che mi fate schifo è un eufemismo", ha scritto.

La donna ha raccontato di aver chiamato tutti i veterinari dell'isola fino alle 5 del mattino, senza successo. Ha anche provato a contattarli tramite messaggi WhatsApp, ma alcuni non hanno risposto e altri hanno visualizzato il messaggio ma non hanno risposto.

Il cane si è ammalato alle 20:40 di martedì sera e la padrona ha tentato di contattare otto veterinari sull'isola, ma nessuno ha risposto.

Marchiani ha poi deciso di rivolgersi a una clinica a San Vincenzo, dove aveva ricevuto la conferma che ci sarebbe stata una sala operatoria pronta per Oscar al suo arrivo. Purtroppo, il cane non ha resistito e si è spento durante il tragitto in nave.

La donna ha espresso la sua delusione nei confronti dei veterinari locali, sottolineando che il loro lavoro dovrebbe essere svolto con passione e dedizione. "Questo è un lavoro che andrebbe fatto con il cuore, vocazione e vero intento di salvare vite. Per 'l'orario d'ufficio' la laurea la si può prendere di ogni", ha commentato.

La mancanza di risposta dei veterinari ha sollevato una serie di questioni riguardo alla loro disponibilità e alla qualità dei servizi veterinari sull'isola. Secondo alcune fonti, il servizio veterinario sull'isola è limitato a causa della mancanza di personale qualificato e della difficoltà di attirare nuovi professionisti nell'area.

In risposta all'incidente, alcuni veterinari locali hanno espresso il loro dispiacere per la perdita dell'animale e hanno promesso di fare di più per migliorare i servizi veterinari sull'isola. "Ci scusiamo profondamente per la perdita dell'animale e ci assumiamo la responsabilità di migliorare i nostri servizi", ha dichiarato un veterinario locale.

Inoltre, alcune associazioni di animali hanno espresso la loro solidarietà a Marchiani e hanno sottolineato l'importanza di fornire servizi veterinari di qualità agli animali domestici. "La morte di Oscar è una tragedia che avrebbe potuto essere evitata. È fondamentale fornire servizi veterinari adeguati e di alta qualità per garantire la salute e il benessere degli animali domestici", ha aggiunto un rappresentante dell'associazione. Le organizzazioni per la protezione degli animali hanno anche sottolineato l'importanza di una maggiore sensibilizzazione sull'importanza della salute degli animali domestici e sulla necessità di fornire cure adeguate a tutti gli animali. Inoltre, hanno chiesto alle autorità di fare di più per migliorare i servizi veterinari e di garantire che gli animali domestici sull'isola ricevano le cure di cui hanno bisogno. La morte di Oscar ha sollevato una serie di questioni importanti riguardo alla qualità dei servizi veterinari sull'isola e la necessità di una maggiore attenzione alla salute degli animali domestici. Speriamo che l'incidente spinga le autorità e i professionisti del settore ad adottare misure concrete per migliorare la situazione e garantire che i nostri amici a quattro zampe ricevano le cure di cui hanno bisogno e meritano.

A causa della mancanza di servizi veterinari, molti proprietari di animali domestici sull'isola sono costretti a rivolgersi a cliniche fuori dall'isola in caso di emergenze. Tuttavia, il trasporto dell'animale può essere difficile e costoso, soprattutto se l'emergenza si verifica di notte o durante i giorni festivi.

Il sindaco dell'isola ha espresso la sua preoccupazione per la mancanza di servizi veterinari e ha promesso di fare di più per migliorare la situazione. "La morte di Oscar è un tragico evento che ci fa riflettere sulla necessità di migliorare i servizi veterinari sull'isola. Faremo tutto il possibile per garantire che i nostri animali domestici ricevano le cure di cui hanno bisogno", ha dichiarato il sindaco.

Inoltre, alcune organizzazioni per la protezione degli animali hanno sollevato la questione della formazione e della qualificazione dei veterinari sull'isola. Secondo alcune fonti, molti veterinari sull'isola hanno una formazione limitata e non sono in grado di fornire servizi di alta qualità. Inoltre, la mancanza di concorrenza ha portato ad un aumento dei prezzi e ad una riduzione della qualità dei servizi.

Per affrontare queste questioni, le autorità locali stanno cercando di attrarre nuovi veterinari sull'isola e di fornire maggiori opportunità di formazione e di aggiornamento professionale. Inoltre, stanno lavorando per creare una rete di servizi veterinari che copra l'intera isola, al fine di garantire che gli animali domestici abbiano accesso ai servizi di cui hanno bisogno.